Enter your search terms:
Top
 

Wedding Planners: proposte make up per il matrimonio

Arduo avere tutta l’organizzazione del proprio matrimonio perfettamente sotto controllo, per questo oggi molte spose decidono di lasciare che sia il “Wedding Planner” a districarsi nelle varie incombenze organizzative. Far sentire la sposa fiduciosa e sicura che andrà tutto come stabilito, è uno dei compiti del planner che deve anche programmare le prove trucco della cliente.

Perchè affidarsi a un wedding planner

Il wedding planner sta diventando una figura sempre più ricercata sia da chi vuole che il giorno del proprio matrimonio sia perfetto sia da chi vuole godersi quel giorno senza avere pensieri. Compito del wedding planner, però, è anche aver al proprio fianco una squadra di professionisti di fiducia pronti a farsi in quattro perché il matrimonio fili senza intoppi.

Tra i vari professionisti di cui il wedding planner deve avvalersi, c’è anche il make up artist, il cui compito sarà offrire alla sposa il trucco ideale già sperimentato durante le prove.

La sessione make up bridal, infatti, è uno degli step più importanti per la sposa che vuole risplendere nel giorno più importante della sua vita, quindi è necessario che l’artista del trucco sia un professionista di grande esperienza.

Il rischio di scegliere un truccatore – arrangiato – poco capace del settore make up, si riduce sensibilmente, infatti, il wedding planner ha una maggior capacità selettiva dei collaboratori,  grazie al costante “feedback” delle spose che valutano sempre attentamente il risultato finale.

Lavorare con un truccatore affermato, inoltre, conferisce ancora più lustro al wedding planner rendendolo ricercato, dato che le spose stesse non potranno che fare un’ottima pubblicità alla sua squadra: ecco perché è importante che a curare ogni aspetto del matrimonio sia qualcuno con esperienza consolidata.

I suggerimenti del wedding planner

Il suggerimento più grande è quello di valutare con attenzione il truccatore, infatti spesso tale figura è selezionata dalle spose solo in ultima fase, dopo la scelta della chiesa, dell’abito e della location, sono tutti passi importanti, ma se il budget si riduce presto, allora si opterà per un’estetista a basso costo, il parrucchiere sotto casa o per l’amica di turno appassionata di make up.

Ciò che rimarrà concretamente del matrimonio saranno i ricordi, gli scatti fotografici e il documento video in cui si ammetterà di conseguenza la criticità del trucco sul volto, a discapito della sposa e famiglia.

Riguardo la scelta dell’estetista, vi sono tre fattori critici, il primo: non ha una preparazione accademica. Le scuole di estetica in Italia, infatti, concentrano i loro programmi su argomenti completamente diversi dal trucco.

A quest’arte viene dedicato solo un modulo di base e per lo più la preparazione degli allievi è gestita da docenti che non svolgono nella vita reale l’attività di truccatore.

Secondo fattore: l’esperienza di un truccatore non è paragonabile a quello del mondo estetico, a truccare sottopressione ad esempio durante le sfilate di moda sono i make up artist, che si perfezionano sul campo, oltretutto gestendo una moltitudine di modelle e tecnici di settore decisamente esigenti.

Il truccatore invece sa bene che è necessario agevolare la sposa, sostenerla e renderla serena facendola sentire a proprio agio.

Terzo fattore: il truccatore non deve rientrare in negozio con urgenza, poiché di fatto, estetiste e parrucchieri devono occuparsi anche della loro attività commerciale, per cui il giorno del matrimonio non faranno altro che guardare l’orologio, cercando di sbrigarsi il più velocemente possibile.

Il truccatore invece sa bene che è necessario agevolare la sposa, sostenerla e renderla serena facendola sentire a proprio agio senza suscitare in lei stati ansiosi e di sfiducia.

Allo stesso modo, amiche del cuore, parrucchieri ed hair-stylist si dilettano con il trucco appena, hanno frequentato brevi corsi formativi o peggio ancora imitano i loro beniamini del trucco apparsi in tv o su qualche canale YouTube.

Un make up artist di successo, è l’unica figura in grado di definire le tipologie di trucco da proporre alla cliente: ha la giusta preparazione e comprende subito la conformazione del viso su cui elaborare il trucco, per cui la sposa arriverà all’altare rinnovata nel look e valorizzata.

Conclusioni

Il make up bridal, poi, segue delle tendenze che non sono necessariamente le stesse che vigono per il settore moda: questo il professionista lo sa, perché è suo compito e interesse essere informato sul make up per la sposa, ed è capace di rielaborarle appositamente per la cliente in modo da non stravolgerne il look più del necessario.

Quindi, se la sposa si rivolge a un wedding planner per la preparazione del matrimonio, scoprirà senz’altro un valido truccatore in grado di soddisfare le esigenze e le richieste, pronto a seguire la sposa durante tutto il giorno del matrimonio, rinnovandole il trucco ove necessario e declinandolo nelle varie tonalità a seconda delle ore della giornata.

Ecco perché è cosa buona e giusta rivolgersi a un professionista: solo l’esperienza e l’autorevolezza di un truccatore può rendere il giorno del ‘sì’ davvero indimenticabile.

Se sei alla ricerca di un Wedding Planner per il tuo matrimonio, contatta Francesca Biosa su questo sito, sarà lieta di indicarti i giusti professionisti del settore oltre che naturalmente le proposte make up secondo stagione.

Una prova trucco gratuita ti attende presso un atelier incantevole e raffinato che piacerà anche a te, successivamente sarai tu a decidere senza impegno alcuno.