Enter your search terms:
Top
 

Truccare con i Google Glass, il futuro è già qui

Sono ormai già utilizzati in diversi settori, ma chi avrebbe mai pensato di poter adoperare i celebri Google Glass nell’ambito della cosmetica? Diverse aziende internazionali hanno già iniziato a far usare gli occhiali di Google ai propri make up artist ottenendo risultati mai visti prima.

Google Glass e la realtà aumentata del trucco

Quando Google ha lanciato i suoi occhiali, i Google Glass, nessuno avrebbe potuto immaginare un tale trionfo, non solo nei settori più prettamente tecnologici, ma anche in ambiti in cui non ci si aspettava la loro implementazione: oggi gli occhiali di Google sono utilizzati dai make up artist di grandi case cosmetiche, i primi a testare la realtà aumentata nel settore della bellezza.

Impiegati già sulle ultime passerelle d’alta moda sia a New York sia a Milano: gli artisti del make up hanno sfruttato la tecnologia degli spettacolari occhiali per truccare in maniera perfetta le modelle delle sfilate, ottenendo un risultato performante.

In pratica, i Google Glass permettono di abbattere quella barriera d’impersonalità che esiste quando il make up artist è al lavoro sul viso della modella: gli occhiali, infatti, consentono anche a chi è truccato di guardare l’evoluzione del trucco in tempo reale tramite la visione su monitor.

La sessione di maquillage in cui il make up artist fa accomodare la cliente allo specchio e inizia il suo lavoro, viene quindi completamente stravolta poiché ora la stessa cliente allo specchio può facilmente assistere in prima persona al lavoro che il professionista esegue.

Truccare con i Google Glass, il futuro è già qui

Questo sistema ha permesso alle case cosmetiche di cambiare del tutto l’approccio alle sedute e alle sessioni formative di trucco, rendendole delle vere e proprie esperienze digitali da poter rivedere quando si desidera.

Infatti, spesso, alla fine di una seduta di trucco professionale è possibile non ricordare com’è stato steso un prodotto o com’è stato miscelato e come realizzare un certo effetto: nel momento in cui il make up artist esegue il trucco, gli occhiali sono in grado di filmare la seduta, il video realizzato può essere subito inviato per email alla cliente così che possa ricreare facilmente lo stesso look.

Questo sistema ha permesso alle case cosmetiche di cambiare del tutto l’approccio alle sedute e alle sessioni formative di trucco.

Rivivendo la sessione di trucco, sarà possibile seguire per bene tutti gli step che hanno portato al risultato finale e capire meglio come il professionista abbia preferito quel tipo di trucco e perché.

I vantaggi dei Google Glass

Dal punto di vista del make up artist, gli occhiali permettono al truccatore di avere una visuale più completa e approfondita del viso della cliente e ciò contribuisce a decidere più facilmente quali prodotti usare e che tipo di trucco realizzare.

Per esempio, di fronte a una cliente con la pelle del viso di tipo misto, gli occhiali di Google consentono al professionista di concentrarsi meglio sulle zone più grasse in modo da regalare al viso quell’aspetto fresco e compatto che si saprà prontamente riprodurre a casa grazie al video registrato.

I Google Glass, quindi, rappresentano una – rivoluzione – in campo cosmetico sia perché permettono alla cliente di avere a disposizione delle lezioni personalizzate di make up sia perché permettono al professionista di realizzare un trucco ancora più accurato avendo una nuova e altra prospettiva del volto.

I Google Glass al momento sono in fase di sperimentazione, quelli attualmente in commercio trattasi di prototipi che tuttavia lasciano intuire l’ampia potenzialità di tale strumento nel settore della bellezza.

Written by: Francesca Biosa