Enter your search terms:
Top
 

Bobbi Brown, la biografia di un’artista del trucco

Bobbi Brown, la biografia di un’artista eclettica, nata a Chicago nel 1957, è un’apprezzata truccatrice di origine statunitense, ideatrice della linea Bobbi Brown Cosmetics, presente in oltre cinquanta mercati internazionali. In una sua intervista Bobbi racconta che fin da bambina è sempre stata affascinata dai trucchi e dal modo di usarli della madre e, non appena fu in grado di lavorare fece richiesta di assunzione a un negozio di cosmetici nella propria città.

Crescita professionale

Dopo le prime esperienze di contatto con il pubblico, la giovane artista continua, la sua formazione alla Boston Emerson College, dove consegue il BFA nel trucco teatrale. Ottenuta la laurea, si trasferisce a New York per acquisire una qualifica di trucco estetico, gradualmente coltiva buoni contatti nel settore e supera le sfide tipiche della professione offerte da Manhattan. Nonostante gli alti e bassi di quel periodo Bobbi, grazie alla propria creatività e persistenza nel mestiere riesce a cooperare con alcune riviste di moda e con stimate modelle. Inizia l’era delle partecipazioni a progetti rilevanti, collabora con personaggi come Bruce Weber e Arthur Elgort fotografi per Vogue, il compianto Francesco Scavullo per Cosmopolitan e Self.

La linea cosmetica

La sua prima copertina di Vogue America ritraeva la famosa top model Naomi Campbell, la foto fu scattata dal fotografo Patrick Demerchelier, “la ragazza della copertina” fece il giro del mondo consacrando l’esclusivo “tocco” di Bobbi. Da lì a poco, inizia a notare che quasi tutti i prodotti di cosmetica sul mercato apparivano troppo artificiali e iniziò a balenarle l’idea di creare una nuova linea di make-up. Un incontro casuale con un chimico le permetterà di realizzare il suo progetto; l’idea spiegata da Bobbi convinse il farmacista a elaborare il primo rossetto senza odore. Seguirono altri nove tentativi, il risultato diede così origine al progetto Brown Lips, una gamma di rossetti con base rosa-marrone.

Nel 1991 la nuova linea debutta negli store del gruppo Bergdorf Goodman con il nome di Bobbi Brown Essential, ci si aspettava di vendere cento pezzi in un mese, ne furono venduti cento in un solo giorno, le donne erano entusiaste sia dalla resa sia del concept. La voce si sparse in fretta, l’approccio di Bobbi ai cosmetici era un così atteso regalo per il pubblico femminile che desiderava un look più semplice e naturale. In poco tempo il progetto si espanse, oltre ai rossetti furono creati i primi fondotinta, anche questi innovativi, non più unicamente rosacei ma con l’aggiunta di pigmentazione gialla. Un cambiamento senza precedenti tanto che, appena quattro anni dopo la nascita dell’azienda, il colosso Estée Lauder ne acquisisce i diritti lasciando a Bobbi Brown il controllo creativo del marchio.

Bobbi Brown oggi

Oggi oltre a seguire la sua compagnia, la truccatrice più elegante di sempre continua a perseguire grandi successi, lavora con i migliori designer del settore ed è impegnata in campagne pubblicitarie, recentemente è stata testimonial durante il New York Fashion Week 2014. Naturalmente il set è ancora il suo ambiente preferito, lo testimoniano le numerose copertine sulle riviste più gettonate, specialmente da Vogue che la vuole sempre protagonista per quelle più interessanti. Bobbi è anche un’autrice molto conosciuta, tra i suoi libri troviamo, “Makeup Manual for Everyone: From Beginner to Pro” ovvero un manuale di trucco tascabile che tratta le regole principali per essere sempre al top ma, soprattutto per essere una ragazza sicura di se.

Il contributo

“Mi piace aiutare gli altri perché ci si sente bene” queste le parole espresse da Bobbi, e non solo aiuta le persone a sentirsi più belle ma, il gruppo Bobbi Brown Cosmetics dona ogni anno un generoso contributo finanziario ad associazioni tra cui il “Dress for Success” e il “James Addams Vocational High School”. Abita nel New Jersey precisamente a Montclair con suo marito e i suoi tre figli, Bobbi Brown, la biografia di un’artista che ha rivoluzionato l’idea di bellezza.